31 ott 2010

Cade la pioggia...

Cade la pioggia e tutto lava
cancella le mie stesse ossa
cade la pioggia e tutto casca
e scivolo sull'acqua sporca
si ma a te che importa e poi
rinfrescati se vuoi
[...]
cade la pioggia e tutto tace
lo vedi sento anch'io la pace
cade la pioggia e questa pace è solo acqua sporca e brace c'è aria fredda
intorno a noi abbracciami se vuoi
[...]la mia pelle è carta bianca per il tuo racconto scrivi tu la fine, io sono pronto
non voglio stare sulla soglia della nostra vita guardare che è finita
nuvole che passano e scaricano pioggia come sassi
e ad ogni passo noi dimentichiamo i nostri passi
la strada che noi abbiamo fatto insieme
gettando sulla pietra il nostro seme
[...]
tu non ricordi ma eravamo noi
quei due abbracciati fermi nella pioggia
mentre tutti correvano al riparo
[...] 
(Negramaro-Jovanotti)
Domenica malinconica sotto questa pioggia che non ti strappa un sorriso nemmeno a pagarlo! Il tempo non scorre rimane fermo come incantato, intrappolato in ogni goccia che cade... A cosa dedicarsi in queste infinite domeniche autunnali? Per fortuna i pensieri non rimangono prigionieri dei cristalli di pioggia e viaggiano liberi nella realtà soleggiata e fresca di leggere brezze del mio essere, raccolgo le idee, immagino i giorni futuri, pianifico i prossimi progetti da portare a termine..guardo la finestra: fuori e buio e il cielo non è intensionato a smettere di piangere ma la mia bocca si inarca verso l'alto, forse è un sorriso, forse una smorfia di scoraggiamento...voglio pensare che sia un sorriso, il sorriso del mio essere ed ecco che una giornata malinconica possa diventare piacevole all'interno dove tutto è sereno!!


Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un fiore.. una parola.. un pensiero..