02 mag 2014

#Discovering Tuscany: Orrido di Botri

L'Orrido di Botri è un'aspra ed imponente gola calcarea, con ripide pareti scavate in profondità dalle fredde acque del torrente Rio Pelago è il canyon più grande e profondo della Toscana, il percorso è normalmente aperto al pubblico da giugno a settembre.


Il percorso non è dei più semplici ma regala ad ogni passo emozioni uniche.. una giornata dove si viene catapultati in un'avventura selvaggia: si risale il corso d'acqua arrampicandosi sulle rive scoscese o saltando da un sasso all'altro fino ad arrivare ad un piccolo bacino d'acqua, una sorta di piscina naturale dove è possibile continuare solo se siamo disposti all'arrampicata. 

 

I profumi di muschio umido, le pareti di roccia lisce levigate dall'acqua, il verso di uccelli nascosti fra le fronde della vegetazione, rendono tutto molto suggestivo. Una magia che svanisce appena torniamo indietro nella civiltà, quando il sole si riaffaccia prepotente sulle nostre teste, negli occhi ancora vivida l'immagine di un'acqua cristallina e di un mondo apparentemente immobile nel cuore della Toscana. 
Per tutte le informazioni logistiche vi rimando al sito ufficiale della Riserva Naturale Orrido di Botri che riaprirà a Giugno. 

{Please, don't copy or use my photos without permission.}
RISERVA STATALE ORRIDO DI BOTRI: L'Orrido di Botri è un'aspra ed imponente gola calcarea, con ripide pareti scavate in profondità dalle fredde acque del torrente Rio Pelago.


Visualizza DISCOVERING TUSCANY in una mappa di dimensioni maggiori

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un fiore.. una parola.. un pensiero..